Azienda

 

Dal 1965 il riferimento per Clienti e Partner

Faet è la principale realtà italiana nel mercato dei componenti e ricambi elettromeccanici ed elettrotecnici. Oltre 7000 mq di magazzino, per lo stoccaggio e la produzione di materiali destinati alla costruzione e la riparazione di macchine elettriche statiche e rotanti, offrono la continua garanzia per i nostri clienti di un servizio accurato e veloce.

I nostri numeri ci rendono UNICI

 

1

Fatturato: € 15 milioni

world

Export in più di 50 paesi

2

Nº Clienti: c/a 3000
3Nº Articoli gestiti a magazzino: 12.826
2 Nº di spedizioni: più di 100 al giorno / 21650 l’anno
5Ordini di produzione evasi: 3480 (535 tons e 18.000.000 di pezzi)

Il 98% dei nostri Clienti è soddisfatto della qualità delle nostre lavorazioni *

 

databank

CSA (Customer Satisfaction Audit) *
Research
unnamed

 

 

Abbiamo aderito al

CODICE ITALIANO PAGAMENTI RESPONSABILI

CPR_BR_CMYK (1) (1)
“…Aderendo al Codice le imprese, si impegnano a rispettare i tempi e le modalità di pagamento pattuiti con i fornitori e a pagare in modo puntuale e trasparente…”
Fonte www.pagamentiresponsabili.it
CPR Accettazione della domanda
Elenco aderenti

 

 

 

Il nostro reparto di magazzino e logistica, che gestisce più di 12.826 articoli, con soluzioni logistiche ad alta tecnologia www.faet.net

Storia

Nel 1965 forte della sua esperienza personale nel reparto vendite presso un importante azienda di prodotti tecnici, Dante Negri intuisce il "vuoto di mercato" dovuto alla mancanza di un operatore commerciale che si frapponesse tra il produttore e l’utilizzatore. Fonda così la Forniture Articoli Elettro Tecnici (il cui acronimo FAET divenne presto il marchio) e comincia ad implementare un modesto magazzino di articoli tecnici (per lo più spazzole, indotti e collettori) stampando il primo "catalogo" su una cartolina postale preaffrancata destinata a riparatori elettromeccanici e a ferramenta.
L’ingresso in azienda dei due giovani generi del fondatore porta un ondata di novità, il catalogo si amplia tanto da diventare un vero e proprio punto di riferimento per gli elettromeccanici. Faet inizia a spedire in tutta Italia e implementa la prima rete commerciale di venditori che operano su quasi tutto il territorio nazionale.
Faet cambia nuovamente sede assecondando la crescita del fatturato (e quindi del magazzino), ma soprattutto apre una nuova divisione per la trasformazione di carte isolanti/cavi e guaine destinata ai produttori di motori elettrici e trasformatori.
Sono gli anni in cui Faet sembra vivere una sorta di perdita di identità; la presenza dell’azienda sul mercato è ormai consolidata, ma con l’uscita del fondatore dall’azienda sembrano venir meno gli stimoli verso il continuo rinnovamento e qualche difficoltà nel gestire il cambiamento generazionale distolgono l’interesse aziendale dal continuo confronto con i clienti e con il mercato.
La voglia di ritrovare un progetto strategico, di modernizzare l’azienda investendo risorse economiche ed umane riprende con la "terza generazione". Sono anni di profondi cambiamenti: la compagine sociale si modifica; la gestione, affidata al Dott. Gabriele Guidi, si sposta da una logica strettamente familiare ad una più manageriale; l’organizzazione muta profondamente e si promuove una forte crescita professionale e qualitativa delle persone, grazie anche all’entrata di nuovi e motivati collaboratori che supportano e contribuiscono a definire la visione strategica. L’attività si concentra nel nuovo deposito di Rozzano che copre una superficie di oltre 7000 mq. Un piano di investimento tutt’ora in corso rinnova l’azienda a livello informatico e tecnologico: il reparto produzione raddoppia e il magazzino viene parzialmente automatizzato, con evidenti riflessi sulla qualità del servizio. La ritrovata dinamicità di Faet attrae nuovi partner. L’azienda passa da una semplice logica di acquisto ad una collaborazione e partnership con i propri fornitori, iniziando a svolgere un ruolo da co-protagonista nello sviluppo di nuove soluzioni per il settore: l’obiettivo è quello di unire la propria esperienza e le esigenze quotidianamente raccolte sul mercato con la competenza dei reparti di ricerca e sviluppo dei nostri fornitori-partner, fornendo soluzioni sempre tecnologicamente all’avanguardia.

Visione

Faet nei prossimi anni vuole continuare la strada intrapresa, portando a termine il piano di investimenti e sviluppando sempre più le competenze e la professionalità di chi lavora in azienda. Faet nasce come azienda commerciale e la sua filosofia sarà sempre “la qualità del servizio”; questo è il prodotto che vendiamo e che ci distingue dagli altri operatori: la massima trasparenza e correttezza nei confronti dei nostri clienti, garanzia nei livelli di sicurezza e qualità dei materiali, minimizzazione degli errori e velocità nelle consegne, rispetto delle specifiche e delle tempistiche concordate. Per garantire il servizio, Faet non può prescindere dalle persone che ne fanno parte e che ne determinano l’identità. I risultati economici devono essere improntanti alla sostenibilità nel lungo periodo, dove al centro del processo ci sono le persone che compongono l’organizzazione. L’azienda ha quindi adottato coniugati una logica organizzativa orientata alla crescita professionale, al rispetto della dignità e alla salvaguardia dell’integrità fisica e psichica di chi lavora. Per questo Faet investe costantemente nella tutela della sicurezza dei lavoratori, attraverso un ammodernamento e miglioramento costante dei luoghi di lavoro, programmi di formazione e informazione e rigoroso rispetto delle leggi e dei regolamenti.